06 September 2013

Romagna Camp 2013 - Prima giornata

la piadina con il barcamp dentro

Cultura - ingresso gratuito

www.romagnacamp.org

I Barcamp sono non-conferenze.
In un Barcamp nessuno è spettatore, tutti contribuiscono alla riuscita dell’evento, preparando una presentazione, mostrando una demo, partecipando alla discussione o infine aiutando nell’organizzazione dell’evento o sbattendosene allegramente di tutto questo e passando il tempo a bere birra, far chiacchiere e farsi fotografare in pose poco consone.

Chi deve fare una presentazione arriva nel luogo del Barcamp eventualmente munito di slide ed appende su una apposita lavagna in cui sono presenti le sale disponibili e le altre “prenotazioni”, un post it con nome e titolo della presentazione.

Chi interviene si impegna a pubblicare sul web le slide, le note, o altri materiali, in modo che anche chi non era presente ne possa beneficiare. Tipicamente questo si trasforma in un gran casino ma alla fine chi vuole presentare qualcosa presenta, chi vuole ascoltare ascolta e chi non vuole far niente non fa niente.

Il RomagnaCamp

Il RomagnaCamp si tiene dal 2007, ogni due anni (non ci piace la routine, e ripeterlo ogni anno ci stanca), in uno dei punti più belli della costa romagnola, il bagno Boca Barranca di Marina Romea.

L’edizione 2013 si terrà da venerdì 6 a domenica 8 settembre, con speech e cene il venerdì e il sabato e chiacchiere in spiaggia la domenica.

Venerdì 6 settembre:

  1. Nicola Bonora - Imprenditori Anonimi
    Come è nato, cosa è (sarà) diventato a 3 mesi di distanza, cosa abbiamo (avremo) imparato da questo progetto multi-teste. Il tutto ovviamente con sorprese e cotillons.
  2. Giulio Cesare Solaroli - Coder Dojo L’esperienza fatta a Galway, e come provare a replicarla in Romagna
  3. Luca SartoniL’Italia da fuori e il fuori visto da un italiano
  4. Roberto Pasini- titolo in via di definizione, ma il tema sarà l’usabilità
  5. Biljana Prijictitolo in via di definizione, ma il tema sarà la lingua
  6. Andrea Leggieri - accorato appello a dare una mano alla politica e amministrazione locale contribuendo allo sviluppo di applicazioni, anche semplicissime, adatte alle specificità del territorio romagnolo, quindi comunità medio/piccole/piccolissime a modestissimo indice di penetrazione digitale
  7. Riccardo Perini - psicologia della ricerca sui motori e aspettative degli utenti
  8. Valentina Crociani – Officina Teodora, un esperimento di city blog: può un blogger amante della propria città attirare l’attenzione su di essa, creando partecipazione interna, e attirando interesse esterno?
  9. Francesco Fullone – Aiutati ad aiutarti, migliora il tuo ecosistema (lavorativo)
  10. Michael Forni – Cooperative del Sapere: un modo alternativo di organizzarsi per lavorare evitando le criticità della condizione di freelance