11 luglio 2006

FEDERICO SIRIANNI

DJ set - ingresso gratuito

FEDERICO SIRIANNI
"A metà strada tra i balcani e il west"
PREMIO RECANATI 2004 - TARGA DELLA CRITICA
ore 22
Un concerto dove ogni canzone diventa un piccolo film e dove, presi per mano dall'energia trascinante e dal vortice musicale della Molotov Orchestra, ci si cala fino in fondo, fin sotto la pelle, nelle storie, nelle vicissitudini, nel mondo dei personaggi raccontati da Federico Sirianni.
E' una tela dai colori violenti, in cui la canzone d'autore si fonde con la musica popolare e con il teatro di strada, è un'ondata di energia che cresce e si muove continuamente tra palco e platea.
Le atmosfere musicali si spostano in continuazione senza lasciar tregua, è un viaggio ininterrotto dai ritmi balcanici delle orchestrine zingare ai suoni dei suq e dei bazar nordafricani, dalle fisarmoniche e dai violini dei pub irlandesi ai suadenti colori delle rhumerie centroamericane, dal blues più umido dei battelli del Missisipi fino alla tradizione cantautorale della sua Genova.
Sirianni, ormai riconosciuto dalla critica e dagli addetti ai lavori, come uno dei migliori esponenti della nuova canzone d'autore italiana, si muove tra questo vortice di sonorità con una scrittura vivace, ironica, poetica e mai banale, una scrittura che racconta esistenze d'ordinaria marginalità, romantiche storie d'amore, personaggi noir e border-line.


Federico Sirianni testi, musiche, voce, pianoforte e chitarra acustica

Vito Miccolis percussioni

Saverio Miele contrabbasso e basso elettrico

Mario Congiu voce, chitarra elettrica, armonica